Roma, il racconto da dentro l'ospedale: "Questo posto è peggio del coronavirus. Per mangiare abbiamo minacciato di chiamare i carabinieri"

“Abbandono, fame, paura”. Parla Bruno Q. lasciato al San Camillo per 12 giorni su una barella. “Non ci portavano neanche i pasti perché dicevano che gli ausiliari non entravano per paura del contagio”
Vai alla Fonte della Notizia: Roma, il racconto da dentro l’ospedale: “Questo posto è peggio del coronavirus. Per mangiare abbiamo minacciato di chiamare i carabinieri”

Check Also

Roma, l'Esercito e 15 milioni di euro contro le buche: l'ultima Caporetto di Virginia Raggi

Nel documento programmatico pluriennale della Difesa, l’ultima missione dei nostri militari: ripristino della viabilità stradale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *