Olanda on the road, dal Flevoland allo Zeeland. Tra dighe e musei sull’acqua

In principio era lo Zuiderzee, golfo aperto sul Waddenzee, il Mare del Nord, bonificato nel XX secolo per tutelare la costa sottoposta a inondazioni (la più grave nel 1916). Poi vennero il lago artificiale di IJsselmeer, le giovani città, Almere…
Vai alla Fonte della Notizia: Olanda on the road, dal Flevoland allo Zeeland. Tra dighe e musei sull’acqua

Check Also

Va’ dove ti portano i venti (selvaggi)

La Torre dei venti nell’agorà romano di Atene. Risale probabilmente al 50 a.C. «Rischiai di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *