5 cibi che ritieni salutari e che invece… non lo sono per niente!

Al giorno d’oggi, molte persone prestano attenzione alla propria salute, anche mangiando cibi che generalmente vengono venduti come salutari. Ovviamente, alcuni lo sono davvero (pensiamo alle verdure) ma altri, pur essendo pubblicizzati come positivi per una caratteristica ben precisa, sono in realtà più dannosi per il nostro organismo di quanto non sia il guadagno che ne abbiamo.

In questa lista ve ne riportiamo cinque esempi, con la relativa spiegazione.

1. I prodotti senza zucchero

In questi anni è fiorente il mercato dei prodotti senza zucchero, in cui lo zucchero viene tolto perché, come ben sappiamo, se non viene utilizzato si trasforma in grasso.

Ma se questi prodotti sono tutti dolci, vi siete mai chiesti da dove arriva il dolce, se lo zucchero non c’è? Arriva dai dolcificanti artificiali, sostanze chimiche che non sono zucchero ma che stimolano i recettori del dolce. Tuttavia, questi dolcificanti non sono semplici da modificare per i reni, e ne causano un affaticamento maggiore rispetto ai prodotti che lo zucchero lo hanno.

2. Le barrette proteiche

Molto conosciute da chi va in palestra, le barrette proteiche sono prodotti che effettivamente contengono un’alta percentuale di proteine e che sono quindi benefiche per lo sviluppo muscolare.

Il problema è che queste barrette spesso sono insipide, e per migliorarne il sapore vengono aggiunti zuccheri e grassi, come si può vedere dalla tabella nutrizionale: se si tolgono le proteine a favore di questi nutrienti, è chiaro che il loro effetto benefico viene meno. È ovvio che le barrette proteiche devono essere proteiche, per avere la loro utilità.

3. La margarina

Sono ancora in tantissimi a seguire un’idea, oggi ritenuta universalmente sbagliata, che andava di moda negli anni ’80, secondo la quale la margarina, essendo vegetale, faceva più male del burro che è un grasso di origine animale.

Oggi sappiamo che il grasso principe della margarina è l’olio di palma, e che la margarina fa più male del burro: con una temperatura di fusione superiore ai 37 gradi del nostro corpo, rimane solida nei vasi sanguigni e causa ostruzioni. Il burro, con cui comunque non bisogna esagerare, nei vasi invece si scioglie.

4. Le insalate pronte

Sebbene l’insalata come pianta, di per sé, non è dannosa anzi fa bene, non è un piatto molto saporito di per sé e molte confezioni di insalate pronte contengono una “salsina” da mescolare ai vegetali.

Salsa che spesso è un misto di uovo, olio, aceto e grassi in genere: insomma, solo utilizzare il contenuto di quella bustina riesce ad azzerare tutto il bene che facciamo al nostro organismo consumando prodotti vegetali e ricchi di fibra e acqua come le insalate.

5. I succhi di frutta

Cosa ci può essere di più benefico di un succo di frutta? Nulla, potremmo pensare. Eppure, nonostante questo l’industria riesce a rovinare anche quanto c’è di salutare, in prodotti come la frutta.

I succhi di frutta non sono spremute. Per prima cosa la frutta estratta, infatti, è pastorizzata, e questo distrugge la maggior parte delle vitamine presenti all’interno del prodotto. Non solo: se leggiamo bene l’etichetta scopriamo che in molti succhi di frutta è contenuto un quantitativo variabile di zucchero aggiunto, che viene aggiunto per migliorare il sapore del succo.

E che va a peggiorare, ovviamente, il nostro organismo.

Check Also

5 curiosità che non conoscevi sull’avocado

La globalizzazione a cui abbiamo assistito nel corso degli anni ha portato a far sì …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *